Milano Fashion Week.

– Collezioni autunno-inverno 2014

E’ partita il 19 febbraio 2014 la Settimana della Moda di Milano capitale mondiale della Moda, con la presentazione delle Collezioni autunno-inverno 2014-15 dei più importanti Atelier internazionali e anche quelle dei più giovani e promettenti stilisti.

Modavis Sfilate Moda – foto rep.

La manifestazione si chiuderà lunedì 24 febbraio con l’ultima passerella di fronte al Duomo di Milano e con un grande party.

Tutti i marchi di questa edizione 2014 in ordine di passerella: Chicca Lualdi BeeQueen, Angelo Marani, Simonetta Ravizza, Byblos, Gucci, Frankie Morello, Fay, Alberta Ferretti, N°21, Fausto Puglisi, Francesco Scognamiglio, Max Mara, Blugirl, Andrea Incontri, Fendi, Just Cavalli, Krizia, Costume National, Cristiano Burani, Prada, Daniela Gregis, Ports 1961, Moschino, Blumarine, Emporio Armani, Genny, Sportmax, Etro, Les Copains, Iceberg, Tod’s, Luisa Beccaria, Aigner, Versace, Bottega Veneta, Au Jour Le Jour, Ermanno Scervino, Roberto Cavalli, Antonio Marras, Jil Sander, Cividini, Gabriele Colangelo, Aquilano Rimondi, Emilio Pucci, Uma Wang, Grinko, Marni, Roccobarocco, Laura Biagiotti, John Richmond, Trussardi, Missoni, Marco De Vincenzo, Salvatore Ferragamo, MSGM, Musso, Philipp Plein, Dsquared2, Giorgio Armani, Massimo Rebecchi, Stella Jean, Mauro Gasperi, Francesca Liberatore, Davide Grillo, Daniele Vigiani, Martina Cella, Marco Rambaldi, Heohwan Simulation.

I centri nevralgici della Milano Fashion Week 2014 sono il Palazzo Giureconsulti -centro servizi e quartiere generale della manifestazione-; Palazzo Clerici accoglie le sale per le sfilate; Palazzo Reale e Palazzo della Ragione, dove vengono presentate le creazioni dei giovani talenti della moda.
Tutte le sfilate ed eventi della Settimana della Moda si tengono negli spazi più esclusivi della città e nelle fashion hub create per l’occasione, come la tensostruttura del Castello Sforzesco.
Le sfilate sono fruibili da milanesi e turisti in streaming video grazie ai mega schermi posizionati in Via Mercanti, Piazza Cordusio, Via Croce Rossa, Piazza San Babila e Corso Como, oltre ai monitor presenti all’interno de La Rinascente.
I numeri più indicativi della Settimana della Moda 2014 sono: 64 sfilate, 72 presentazioni, 71 marchi, per un totale di 143 collezioni.

I dati relativia al fatturato della Moda per i Marchi della penisola per il 2013 è in leggero calo del 1,8% per un valore complessivo di circa 59 miliardi e 300 mil, il che è incoraggiante rispetto ai dati degli altri settori e di quelli internazionali. Molto positivo invece il saldo attivo della bilancia commerciale, reso possibile dall’aumento delle esportazioni e alla riduzione delle importazioni, con un valore netto di 19 miliardi e 200 mil.
E le previsioni per il 2014 sono addirittura più positive con un’aspettativa di un aumento del fatturato di oltre il 5% sia per l’incremento delle esportazioni e alla ripresa dei consumi interni.

Tendenze e style 2014.
La pioggia non agevola le operazioni nella prima giornata della moda, ma il colore è senza dubbio il protagonista della SMM 2014.

Comodità metropolitana al primo posto e lavorazioni come il plissé e capi rigorosamente androgini e superslim sexy per Krizia in una vasta linea di gonne, camicette, pantaloni e top scultorei, anche in pelle.
Fendi propone con il direttore creativo Karl Lagerfeld un’ambiente futurista di uomini robot e droni, in uno stile a metà strada tra il militare e il punk di qualità ina rditi accostamenti rosa e arancio.
Prada adotta linee geometriche semplici e perfette con accostamenti di colori forti e vivaci.
Blumarine ha pensato alla donna sexy e amante della notte, con un look nero e decori dorati, di ispirazione orientale creando minidress o abiti lunghi ai piedi e come materiale la pelle colorata, bluette e viola .
Gucci presenta una collezione molto elegante maculato, glicine, giallo chiaro e verde in pelle. La prstigiosa Casa di moda ha vestito anche la presentatrice di Sanremo.
Etro fantasie geometriche o floreali e nel calodo marrone del tessuto. L’ispirazione al mondo indiano sia per le linee per i colori e per i tagli e colori come bluette, giallo e arancio.
Tutte sotto il ginocchio le gonne e gli stivali in camoscio calzatura che vedremo ampiamente nella stagione.
Emporio Armani propone una donna androgina, impiegando giacche destrutturate sopra a pantaloni ampi. Taglio semplice e geometrico con top a canotta e gonna a palloncino. I colori del velluto: grigio, nero, bianco, blu e beige.

Emergenti della Moda italiana.
Andrea Incontri, Stilista crea una donna, con una collezione iperfemminile metropolitana e introspettiva, con forme, materiali e geometrie che creano linee e silhouette nette e decise.
Daniela Gregis propone una collezione invernale insolita con una carrellata infinita di colori: bordeaux, blu, giallo, arancio, turchese e verde, in accostatamenti casuali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: